Riforma Mondiali 2026

Si svolgerà in tre nazioni, Canada, Messico e Stati Uniti.

La Coppa del mondo 2026 vedrà per la prima volta l’espansione del numero di partecipanti da 32 a 48. Sarà divisa in una fase a gironi, con dodici gruppi da quattro squadre ciascuno, e in una fase ad eliminazione diretta, con le prime e le seconde classificate di ogni gruppo più le migliori otto terze che si incontreranno nei sedicesimi di finale, per un totale di 104 partite.

Questa proposta include anche un torneo intercontinentale di spareggio (play-off) che coinvolgerà 6 squadre per decidere gli ultimi due posti disponibili per la Coppa del mondo.

Confederazioni Numero di federazioni membro Numero di partecipanti all’edizione del 2026 Percentuale dei partecipanti all’edizione del 2026 sul totale delle federazioni membro Numero di partecipanti all’edizione del 2022
AFC 46 8 19,6% 5
CAF 54 9 16,7% 5
CONCACAF 35 6 17,1% 3
CONMEBOL 10 6 60,0% 4
OFC 11 1 9,1% 0
UEFA 55 16 29,1% 13
Ambito interconfederale 2 2
Totale 211 48 22,7% 32

In sostanza l’Africa (CAF) vedrà aumentare le proprie nazionali partecipanti di ben 4 unità; l’Europa (UEFA), l’Asia (AFC) e il Nord e Centro America (CONCACAF) avranno 3 posti in più, mentre il Sudamerica (CONMEBOL) 2 ulteriori nazionali. Infine, l’Oceania (OFC) avrà per la prima volta un posto garantito. Le squadre sudamericane a partecipare al mondiale con la nuova formula saranno 6 su 10, mentre per le altre confederazioni molto minore è il numero delle squadre partecipanti sul totale. Va ricordato che, inoltre, potenzialmente tutti i continenti, escluso quello europeo, potranno ottenere anche uno dei due posti provenienti dagli spareggi (play-off).

Lascia un commento

  −  7  =  1