Vai al contenuto
Home » Distillati Cracco Recensione Prezzi

Distillati Cracco Recensione Prezzi

La linea distillati Cracco, che va ad aggiungersi ai vini già presenti all’interno della sua cantina, è composta da tre liquori: l’Amaro Bianco organico, senza colore né coloranti, realizzato con bitter Fusetti, Verjus, salamoia e vino bianco; il Limoncello Organicoottenuto dall’infusione di bucce di limone fresco, agrumi e piante aromatiche in alcol da cereali; e il Gin Organico, un distillato di bacche di ginepro, salvia sclarea e bucce di limone con una nota fumé.

Distillati Cracco, ci sono anche 4 drink

Cracco ha svelato i nuovi distillati nel corso di una cena di degustazione nel suo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele, a Milano, in cui li ha accompagnati a un menù ideato appositamente per esaltare profumi e sapori. La linea “Cracco Distillati” si compone anche di quattro drink venduti in bottiglie mono-porzione dove i protagonisti sono proprio i nuovi distillati: il Negroni, un grande classico in cui è l’Amaro Bianco a dare un tocco di originalità al drink Made in Italy più famoso al mondo; il Martini (con gin e sakè), il Rising Sun (gin e Omeshu) e il Portofino (gin, limoncello, triple sec, zucchero liquido, acido citrico e acqua). Si i drink sia i distillati sono disponibili singolarmente, oppure in confezioni che li contengono tutti.

Un anno di prove e di dosaggi alla ricerca di un’eccellenza capace di trasformare un distillato in un gran liquore, così è nato il primo dei distillati: l’Amaro Bianco – ha spiegato Cracco alla presentazione della linea, condividendo su Facebook uno scatto della serata – Sono nati successivamente il Limoncello accompagnato da agrumi, lemongrass e zucchero caramellato e il Gin Organico con la nota agrumata del limone e una chiusura non usuale data da un tocco fumè”.

Quando costano i distillati di Cracco?

prezzi dei nuovi distillati vanno dai 28 euro del Limoncello Organico ai 39 dell’Amaro Bianco (il Gin costa 38 euro), mentre la box che li contiene tutti costa 100 euro. I drink costano invece 14 euro ciascuno, e il set da 4 costa 52 euro

Lo chef è reduce dal successo della nuova serie tv realizzata per Prime Video, “Dinner Club”, in cui insieme con un gruppo di personaggi famosi ha girato l’Italia alla ricerca delle eccellenze culinarie e di “chicche” meno conosciute. E chissà che non sia stata proprio questa nuova esperienza a ispirarlo per la realizzazione dei suoi nuovi distillati, lanciati giusto in tempo per la corsa agli acquisti natalizi sul suo shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  ×  3  =  30