Costo della vita in Italia 2023

Il rialzo di prezzi e tariffe che ha colpito tutti i settori nel 2023 è costato in media 1.796 euro a famiglia a titolo di maggiore spesa annua. A parità di consumi, un tasso di inflazione del 5,7% si traduce in un aggravio di spesa da +1.796 euro a nucleo su base annua. Considerata la totalità delle famiglie italiane, si stratta di una maxi-stangata da complessivi 46,3 miliardi di euro in un solo anno.

Sul fronte dei beni alimentari il 2023 è stato un anno devastante. Solo per la voce cibi e bevande, che ha registrato un incremento dei listini del +10,1%, un nucleo con due figli si è ritrovato a spendere in media +812 euro, mentre la famiglia “tipo”, a parità di consumi, ha subito un aggravio di spesa da +584 euro all’anno. I rincari hanno pesato su beni primari di cui i cittadini non possono fare a meno, costringendo le famiglie a ridurre i consumi in altri settori, ricorrere ai risparmi per sostenere le spese o indebitarsi.

Per quanto riguarda l’inflazione media nel suo complesso, il +5,7% significa che nel 2023 una coppia con due figli ha speso 1608 euro in più rispetto al 2022, di cui 147 per abitazione, elettricità e combustibili, 153 per trasporti, 777 per mangiare e bere. Per una coppia con 1 figlio, la spesa aggiuntiva avuta nel 2023 è pari a 1467 euro, 701 solo per cibo e bevande. In media per una famiglia il rincaro dello scorso anno è di 1177 euro, 570 per nutrirsi e dissetarsi. Il primato spetta ancora una volta alle famiglie numerose con più di 3 figli con una mazzata rispetto al 2022 pari a 1812 euro, 928 per i prodotti alimentari e le bevande analcoliche.

Lascia un commento

6  ×    =  42