Correa altra doppietta ora Sheriff e Milan

Inzaghi ritrova il suo pupillo Correa, che dopo un primo tempo decisamente sottotono sigla una splendida doppietta che, come era accaduto al Bentegodi col Verona, risulta decisiva per i tre punti.

Si è acceso all’improvviso, il Tucu Correa. In un match grigio come il cielo di Milano, inchiodato sullo 0-0, l’argentino nel giro di 8 minuti ha stravolto Inter-Udinese, segnando i due gol che hanno regalato i tre punti ai nerazzurri. Sono i primi gol segnati con la maglia dell’Inter partendo da titolare: sono 4 gol in Serie A in 242 minuti giocati, uno ogni 61 minuti in pratica.

“È stata una partita complicata, l’Udinese concedeva pochi spazi – ha raccontato Correa nel post-partita -. È stata una doppietta importante, ma siamo orgogliosi di come ha giocato la squadra, senza mai mollare. Sul primo gol ho trovato più spazio rispetto al primo tempo, sono riuscito a fare la giocata che volevo fare e son davvero contento che quella rete abbia aperto la partita, mentre la seconda ci ha dato più tranquillità”.

Il Tucu è tornato a giocare da titolare dopo qualche acciacco: “Purtroppo ho avuto un po’ di problemi rientrato dalla Nazionale e non riuscivo ad essere al 100%, ma adesso sto ritrovando la forma e voglio aiutare la squadra nel migliore dei modi”. I due gol sono arrivati prima della sostituzione con Sanchez e sono stati festeggiati con un grande abbraccio con Lautaro: “Cerco sempre di fare del mio meglio, a volte mi riesce a volte no, sono contento di aver trovato il modo giusto per aiutare la squadra. Con Lauti abbiamo un grande rapporto, ma mi trovo bene con tutti in attacco. Vogliamo fare il massimo per il bene del gruppo. E poi per me qui è davvero speciale: è sempre stato un sogno per me poter far bene in questo stadio, farlo nel giorno in cui c’era qui tutta la mia famiglia è per me meraviglioso”.

“Il derby? Adesso dobbiamo pensare alla partita di Champions, poi penseremo alla stracittadina che è una partita molto importante per i nostri tifosi”.

Lascia un commento

61  +    =  69