Classifica Sanità Mondiale 2022

Paesi con la migliore sanità

Austria

Olanda

Danimarca

Islanda

Hong Kong

Norvegia

Corea del Sud

Svizzera

Giappone

Singapore

Italia

Austria

Al decimo posto troviamo l’Austria con la sua assistenza pubblica. Qui, infatti, il sistema sanitario è finanziato da assicurazioni sociali e tasse e solo in minima parte da mezzi privati.

Olanda

In nona posizione troviamo l’Olanda che dal 2006 ha reso privata la sanità. Per tale motivo i cittadini devono stipulare coperture base e assicurazioni. I prezzi rimangono piuttosto bassi, e partono da 100 euro.

Danimarca

A seguire la Danimarca, con un sistema sanitario pubblico finanziato principalmente dalle tasse governative. I servizi garantiti sono di alta qualità.

Islanda

In Islanda il sistema sanitario viene per l’85% pagato con le tasse e per il restante 15% con tasse di servizio. Inoltre, quasi tutti gli ospedali sono pubblici.

Hong Kong

Ad Hong Kong il sistema sanitario è misto, con 11 ospedali privati e 42 pubblici finanziati parzialmente dallo Stato.

Norvegia

Una delle caratteristiche del sistema sanitario norvegese è la sua gratuità per i minori di 16 anni, le donne in gravidanza e gli anziani. Il finanziamento del sistema sanitario è coperto per l’85% da tasse statali e locali e per il 15% dai pazienti.

Corea del Sud

Al quarto posto troviamo la Corea del Sud con le sue quattro tipologie di strutture sanitarie. Il servizio è gratuito ma esistono anche strutture private a pagamento. Gli ospedali sono grandi, moderni e attrezzati.

Svizzera

In Svizzera i pazienti devono stipulare delle polizze assicurative private obbligatorie. Infatti non esistono servizi gratuiti pagati dallo stato.

Giappone

Al secondo posto si piazza il Giappone che offre un alto standard sulla qualità delle cure. L’assistenza sanitaria è coperta per circa l’70% dallo Stato e solo il restante 30% è pagato dall’assistito.

Singapore

Primo in classifica è Singapore, con un sistema sanitario universale in cui il governo garantisce le cure pubbliche.

Italia

L’Italia si ferma, invece, al 17° posto.

Lascia un commento

9  ⁄  1  =