Befana Roma 2022

Ecco gli eventi in programma nella Capitale il prossimo 6 gennaio:

Visita guidata nei sotterranei di Piazza Navona

Una dolce Befana sarà la guida d’eccezione nei sotterranei di Piazza Navona. Una visita guidata per bambini dai 4 ai 10 anni, a numero chiuso (25 persone massimo tra bambini e adulti) dell’area archeologica dello Stadio di Domiziano, posta nei sotterranei di Piazza Navona.

Laboratori creativi al Museo di Zoologia

Al Museo Civico di Zooologia, dalle ore 17, è in programma un laboratorio per bambini dai 5 anni in sù. Un viaggio nelle sale espositive alla ricerca di indizi, oggetti e idee originali per ornare e decorare una stravagante calza della Befana.

La Befana al Castello di Bracciano

Due appuntamenti con la Befana al Castello Odescalchi di Bracciano, alle 11 e alle 15. Grandi e piccini potranno vivere ed ascoltare una magica leggenda raccontata dalla Befana con l’aiuto di personaggi e pupazzi, un viaggio in un mondo parallelo fatto di sensazioni, suoni, musica e parole.

L’Opera dei Pupi all’Auditorium

Torna in occasione dell’Epifania a Roma lo spettacolo dell’Opera dei Pupi di Mimmo Cuticchio, con un nuovo spettacolo tratto dalla Prima Cantica della Divina Commedia. Grazie ad un sofisticato lavoro di postproduzione, i pupi sembrano muoversi autonomamente, senza l’intervento esterno. Inizio ore 18.

Canti tradizionali in concerto

Un concerto di musiche tradizionali popolari di Natale quello che risuonerà all’Auditorium Parco della Musica il 6 gennaio. A metterlo in scena Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana. Fra i protagonisti alcuni solisti con il loro affascinante repertorio di pastorali e canti dell’Avvento e anche alcuni “musicisti di strada” che creano quell’ambiente sonoro fondamentale nel periodo di festa.

Mostre di Presepi

Passeggiando per le vie del centro storico, si può ammirare l’Esposizione Internazionale di Presepi Artistici sotto il Colonnato del Bernini a Piazza San Pietro. Oppure a Settebagni, al Centro Visitatori Tempio di Roma, visitare la mostra dei Presepi artistici della tradizione napoletana in un fiabesco scenario di luci e colori adatto per grandi e piccini. Ad Alatri fino al 9 gennaio è in cosrso la 18° mostra di Presepi artistici, visitabile nel Museo Civico della città e in altri locali del centro storico.

Mercatini e Rievocazioni storiche

Nel centro storico del borgo di Greccio si può visitare la Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Oggettistica presepiale, tradizionale del borgo. Sempre nel borgo, a 705 metri d’altezza, il 6 gennaio va in scena la Rievocazione del Primo Presepe del Mondo a partire dalle ore 17:30. Un altro mercatino fuori porta, che si conclude prorpio il 6 gennaio, è nel borgo di Antrodoco dove il centro storico per tutto il periodo di Natale si è trasformato in mercatino natalizio.

Spettacoli teatrali

Al Teatro Tor Bella Monaca è Enzo De Caro a suggellare la conclusione delle feste natalizie e l’Epifania, con lo spettacolo “Non è vero ma ci credo”. Una commedia di Peppino De Filippo ambientata nella Napoli degli anni ’30 popolata da una serie di caratteri dai nomi improbabili e che sono in qualche modo versioni moderne delle maschere della commedia dell’arte. Al Teatro Trastevere va in scena “La Banda della Marana” della compagnia Parzialmente Scremati. Una commedia nostalgica e verace che ci riporta nel passato, con uno sguardo ironico su quegli anni da cui sono emerse le personalità più disparate dalle periferie romane. Al Teatro Sistina continua l’appuntamento con il musical, con lo spettacolo “MammaMia!”. Paolo Conticini, Luca Ward, Sergio Muniz e Sabrina Marciano saranno i beniamini protagonisti della più celebre commedia musicale degli anni 2000.

I Presepi Viventi

Nel borgo di Civita di Bagnoregio ultimo appuntamento con il presepevivente, in cui il centro storico farà da scenografia suggestiva per un viaggio nell’antica Betlemme nei giorni della Natività. Anche ad Ariccia il 6 gennaio andrà in scena il Presepe Vivente ospitato negli spazi dell’Oratorio Don Bosco. Un ritorno al passato tra figuranti e mestoeri antichi, per arrivare alla Capanna della Natività.

Le Mostre

Al Pratibus District una mostra per tutte le età, quella del Balloon Museum. Un progetto installativo tra gigantesche opere site specific, installazioni ad alto tasso di interattività, shop e aree ristorazione. All’Exclusive Urban Art Gallery sono in esposizione le opere dello street artist romano Harry Greb, nella sua prima mostra personale “In Your Face”. A Palazzo Braschi, sono in mostra le opere di Gustav Klimt in “Klimt. La Secessione e l’Italia”. Un evento espositivo che segna il ritorno in Italia di alcuni dei suoi capolavori provenienti da musei e collezioni private.

Epifania al cinema

Nelle sale cinematografiche da inizio gennaio arriva il nuovo film di Pio e Amedeo “Belli Ciao”, la storia di due uomini amici fin dall’infanzia le cui strade si sono divise dopo le superiori: uno è andato a Milano a cercare fortuna e l’altro è rimasto al Sud, nel paese dove è nato.

Villaggi natalizi

La magia del Natale al parco di Cinecittà World è ancora in azione, anche per celebrare la Befana. Relax e divertimento con oltre 40 attrazioni, la pista di ghiaccio, il Percorso delle Luminarie, e tanti spettacoli dal vivo. Anche a Lunghezza si respira l’aria suggestiva del Natale fino all’Epifania, nel Fantastico Castello di Babbo Natale. Oltre alla casa museo dedicata a Babbo Natale, si può trascorrere qualche ora nei cortili del Castello popolati da fat e personaggi delle fiabe. All’Auditorium Parco della Musica, le suggestioni natalizie arrivano dalle città più belle del mondo. Al Christmas World si può viaggiare con la fantasia, e in sicurezza.

Lascia un commento

36  ⁄  6  =